[…] In the title role, Andrea Carè makes a remarkable VO debut as a textbook example of an Italian tenor: consistently splendid, with all the swagger and self-assurance to command the stage every second he’s on and a sound that rings to the rafters […]

Video

Read More

[…] Italian tenor Andrea Care, one of the last pupils of Luciano Pavarotti, displayed a sturdy voice and the welcome sound of authentic Italian diction […]

Read More

[…] Grand respect donc pour le travail réalisé par l’italien Andrea Carè, pourtant peu habitué à ce répertoire, et qui se tire vaillamment de cette écriture impossible. Si l’extrême aigu sonne tendu et prudemment tenu, le chanteur réalise une excellente performance, affichant un médium sonore, des notes élevées de belle facture, un louable souci de la ligne et une diction tout à fait correcte. L’héroïsme chevaleresque semble lui demander des efforts, mais il se donne avec franchise et sincérité, et c’est à saluer […]

Read More

[…] A Ginevra si ascolta una compagnia di tutto rispetto ed è ovviamente un grande piacere vedere che protagonisti di un’opera di tradizione interpretativa tutta francese sono stati chiamati due italiani, Andrea Carè (Sigurd) e Anna Caterina Antonacci (Brunehilde). Cominciamo dal protagonista, il tenore Andrea Carè, che si disimpegna con grande proprietà stilistica e indiscutibili mezzi vocali dal difficile ruolo di questo Sigfrido francese. La voce è potente e bella, l’accento veramente eroico (ma capace anche di qualche inflessione più tenera e patetica), il fraseggio e la dizione (cosa rara) sono curatissimi. Qualche acuto un po’ troppo spinto (complice forse anche la prevedibile emozione della prima) non ha compromesso un’esecuzione in tutto credibile di un ruolo impervio. La difficile aria dell’atto secondo “Esprits gardiens de ces lieux venereés” (cavallo di battaglia dei grandi interpreti francesi fra le due guerre, come César Vezzani e José Luccioni) lo ha trovato perfettamente a suo agio nel settore acuto e ha suscitato numerosi applausi e autentica emozione tra il pubblico ginevrino “Il duetto Sigurd-Brunehilde “Avec ces fleurs” è stato, grazie a questi due bravi interpreti, un momento di autentica grazia […]

Read More

[…] Le Cavaradossi de Andrea Carè est quant à lui magnifique de bout en bout : physique avenant, timbre ensoleillé, ardeur de l’accent, intensité de l’aigu et souci des nuances, tout y est […]

Read More